Transizione digitale, HiSolution accelera il percorso delle imprese

HiSolution vanta quasi 16 anni di attività ed esperienza; offre un approccio consulenziale e favorisce soluzioni efficaci e su misura.

Mr.Key Shop azienda digitale

HiSolution opera nel settore delle soluzioni Telco e IT a valore aggiunto e si propone come partner per le imprese che desiderano accelerare la transizione digitale.

La società rappresenta un’eccellenza italiana; di quell’Italia che ha voglia di fare, progettare, di rinnovarsi e continuare a crescere nonostante la pandemia e i mercati fluttuanti.
A raccontarci le unicità del marchio: Luca Coturri, CEO di HiSolution, e il Consulting Manager, Riccardo Rossi.

HiSolution vanta quasi 16 anni di attività ed esperienza; offre un approccio consulenziale per sostenere il cliente nella fase di scelta, favorendo soluzioni efficaci e su misura. L’azienda è inoltre attiva come system integrator per i settori telecomunicazioni, security, networking e data center.

Progettazione tailor made

Proprio i servizi di consulenza e progettazione tailor made hanno fatto di HiSolution una realtà “che funziona” e particolarmente apprezzata dai clienti.
Il modello di business è legato alla solida base di servizi ricorrenti attivi e ha prodotto un fatturato in crescita del 30% anno su anno, 2020 su 2019. In definitiva, il 2020 è stato un anno di opportunità e di ricavi.
Se lo scorso anno, per HiSolution è stato l’anno dell’investimento in termini di tempo, il 2021 è, e sarà, l’anno degli investimenti nelle attività commerciali e di marketing. Da gennaio, l’organico è stato rafforzato con quattro nuove figure professionali (la società impiega 25 persone).
Per il 2021 ci si aspetta un +15% e ricavi per 4,1 mln di euro, nonostante l’effetto della pandemia si faccia sentire maggiormente rispetto allo scorso anno.

Pandemia, un’occasione per la transizione digitale

La struttura interna poggia su tre business unit: technology, consulting e il comparto networking.
Lelanet è al centro del recente cambio di ragione sociale di IGS Connect, service provider acquisito nel 2019. Dopo aver riprogettato e rinnovato i servizi tecnologici nel corso del 2020, l’operazione di aggiornamento è stata completata con la nascita di Lelanet. Il service provider eroga servizi tecnologici di connettività, fonia e numerazioni VoIP.

Per sostenere le difficoltà imposte da oltre un anno di pandemia, l’azienda ha dovuto abbracciare il cambiamento. È stata rivista l’organizzazione interna dell’azienda, del lavoro e dei dipendenti, abbracciando la filosofia dello smart working a tutto tondo.
Si è lavorato intensamente su più fronti, a partire dalla piattaforma consulting che si occuperà della gestione gare, per arrivare al restyling di IGS Connect e all’integrazione della parte VoIP con Teams. Paradossalmente è possibile affermare che la pandemia abbiamo conferito un certo slancio a parte dei progetti che, diversamente, sarebbero ancora da ultimare.

Transizione digitale

Luca Coturri, CEO di HiSolution (a sinistra), e Riccardo Rossi, Consulting Manager di HiSolution.

Transizione digitale – Babel

Il periodo di stop forzato dovuto al lockdown ha permesso ai consulenti di HiSolution di dedicare tempo allo sviluppo della piattaforma Babel.
Si tratta di una soluzione progettata da zero e che incorpora il know-how e la competenza verticale nel settore acquisita negli anni e l’utilizzo di tool di automazione.

Babel Negotiation è l’applicazione per la gestione delle gare ICT attraverso algoritmi di valutazione automatica delle offerte. Al suo fianco, Babel Governance, l’applicazione pensata per tenere sotto controllo costi e servizi ICT, effettuare previsioni e gestire azioni di remediation lato fornitori.

Il processo di selezione del fornitore sfrutta meccanismi di autovalutazione che permettono un’identificazione istantanea delle differenze tra le varie offerte. È così possibile individuare il miglior fornitore per un dato cliente.
HiSolution si occupa di supportare le aziende durante le attività di attivazione e consegna dei servizi contrattualizzati. L’azienda sviluppa attività dedicate di project management basate sul modello ISIPM.
L’approccio consulenziale e la vicinanza al cliente sono di primaria importanza in questa fase di contatto diretto e realizzazione del progetto contrattualizzato con il fornitore.

Visione globale e assessment 

Grazie a Babel, l’utente ha una visione globale sempre aggiornata. I modelli specifici consentono di tenere sotto controllo i contratti, tramite il servizio di application management gestito. Le funzionalità di assessment forniscono una “fotografia” real-time e report automatici su costi e consumi.
Il cliente può inoltre intervenire per riprogettare il servizio in base alle esigenze e può avere tutte le informazioni necessarie circa il mercato Telco & IT.

Non solo, il modulo core di Babel per la gestione degli step di gara e la valutazione automatica delle offerte consente ai fornitori di inserire le pratiche in risposta ai bandi di gara. Tutto questo, direttamente dalla piattaforma principale e con un supporto domande/risposte utile per agevolare la comunicazione con il cliente.
Il pacchetto include un motore per la governance e add-on specifici.
La proposta è affiancata dai servizi di Help Desk e il monitoraggio proattivo HiTrack, che consentono la rilevazione delle attività di rete e di eventuali guasti o anomalie.