Prevent Darktrace estende l’utilizzo dell’AI alla cybersicurezza

Il nuovo set di soluzioni AI risponde alle esigenze di cybersicurezza in uno scenario che vede un aumento delle violazioni.

cybersicurezza

Darktrace presenta la suite Prevent, soluzioni interconnesse che utilizzano l’AI per offrire una cybersicurezza proattiva, aiutando a prevenire gli attacchi informatici futuri. Darktrace Prevent rappresenta la terza area di prodotto di Darktrace, che contribuisce alla realizzazione del Cyber AI Loop. Ovvero il primo set di funzionalità IA in grado di lavorare congiuntamente in modo autonomo per ottimizzare lo stato di sicurezza delle organizzazioni attraverso un ciclo di feedback continui. La nuova famiglia Prevent è stata sviluppata a partire dalle scoperte del Centro di Ricerca di Cyber AI di Cambridge di Darktrace e dalle capacità ottenute attraverso l’acquisizione di Cybersprint nel marzo 2022.

Tecnologia AI già adottata, Prevent Darktrace

Prevent utilizza l’intelligenza artificiale per “pensare come un aggressore”, rilevando tutti quei percorsi in grado di raggiungere le risorse più critiche di un’organizzazione, sia dall’interno che dall’esterno.

Supportato da una tecnologia di intelligenza artificiale che comprende i comportamenti dei singoli individui, analizza ininterrottamente gli attacchi di maggior portata. Inoltre alimenta le informazioni ottenute nella fase di DETECT & RESPOND per supportare l’apprendimento continuo e l’automazione, e rendere così i sistemi più resilienti. Numerose organizzazioni negli Usa, in UK e nel Nord Europa hanno già adottato i prodotti Darktrace Prevent.

cybersicurezza

Aumentano i pericoli per la cybersicurezza

Prevent è stata concepita per difendere proattivamente le organizzazioni dalle minacce IT. Minacce sempre più diffuse e sofisticate che rendono estremamente complesso identificare e definire le priorità rispetto alle vulnerabilità più critiche. Secondo i nuovi dati Darktrace, i tentativi di violazione dei sistemi ad alta priorità sono aumentati del 49% tra gennaio e giugno 2022. Nello stesso periodo, Darktrace ha registrato un +138% nei tentativi di cyberattacco contro i clienti che operano nelle organizzazioni governative di tutto il mondo. A giugno 2022, a livello globale, il settore più colpito è stato l’ICT, così come negli Stati Uniti. Nel Regno Unito i settori più colpiti quello pubblico e governativo.

Prevent Darktrace

Allo stesso tempo, i team della security, che devono far fronte a un volume sempre maggiore di vulnerabilità, non dispongono più di risorse adeguate per la protezione. Con Prevent, Darktrace offre soluzioni maggiormente predittive e preventive, che consentono di intervenire senza dover più aspettare che si verifichino le violazioni. Secondo i nuovi dati Darktrace basati sull’analisi delle vulnerabilità esterne di oltre 150 organizzazioni, l’85% delle vulnerabilità ad alto rischio non viene patchato entro una settimana. Il 70% non lo è ancora dopo un mese. Oggi chi si occupa di security non dispone di risorse adeguate a combattere le minacce su tutti i fronti e non può più limitarsi a un approccio reattivo.

Poche risorse per la cybersicurezza

Poppy Gustafsson OBE, Cceo di Darktrace
Le organizzazioni non possiedono budget infiniti da dedicare alla sicurezza informatica, né i team di security hanno a disposizione un tempo illimitato. Supportando questi ultimi nell’ottenere un quadro più preciso delle vulnerabilità aziendali e nel prioritizzare le aree più critiche, che necessitano di una maggiore protezione, confidiamo di poter aiutare i nostri clienti a liberarsi una volta per tutte dalle minacce IT. Sono entusiasta dei nuovi prodotti Prevent. Il lancio rappresenta un passo importante per Darktrace che ci avvicina sempre più alla realizzazione della nostra visione del Cyber AI Loop.