NAS entry con connettività 2.5 GbE, Buffalo TeraStation TS3220DN

La gamma 3020 è stata presentata da Buffalo Technology nel mese di settembre 2019.

NAS entry con connettività 2.5 GbE

Il NAS Buffalo TS3220DN fa parte della recente gamma storage TeraStation 3020, che si distingue per hardware e prezzi equilibrati, nonché una connettività 2,5 GbE.

Come già abbiamo potuto constatare leggendo i segnali che il mercato NAS sta mandando in questi ultimi mesi, una connessione di rete più veloce è un prerequisito in molti ambienti.
La tradizionale connessione a 1 Gbit raggiunge i propri limiti quando si devono archiviare grosse moli di dati, con grande frequenza. Così, anche il professionista e la piccola impresa si trovano a dover affrontare tempi di backup che possono, in alcuni casi, superare la nottata.

Uno storage più veloce è dunque importante ma, soprattutto, una infrastruttura di rete capace di reggere le prestazioni del NAS. Arrivano così sul mercato nuovi dispositivi di rete multi-Gig, capaci di lavorare a 1 Gbps, ma anche a 2,5 GbE, 5 GbE e 10 GbE. Buffalo, da molto tempo ormai, fa della connettività veloce di serie un proprio “marchio di fabbrica”. La maggior parte delle TeraStation moderne dispone infatti di almeno una porta 10 GbE.

NAS con connettività 2.5 GbE – La rete veloce

NAS entry con connettività 2.5 GbE

Attualmente, anche schede di rete per server ed endpoint, e il comparto switch stanno vivendo un momento di fermento. Le soluzioni multi-Gig e 10 GbE sono sempre più accessibili.
In questo scenario, la TS3220DN (che si affianca alla versione a quattro bay desktop 3420DN e a quella Rack TS3420RN) offre una base hardware solida e una doppia connessione LAN 1 Gbit + 2,5 GbE. Complice un prezzo vantaggioso e la disponibilità, di serie, di hard disk certificati e garantiti, la 3220 è ideale per i piccoli ambienti, dove è importante bilanciare prezzo e performance.
In generale, le TS3020 costituiscono una interessante soluzione anche per implementare soluzioni di cloud ibrido e per sincronizzare i propri dati con i service più diffusi (Amazon S3, Dropbox, OneDrive e Azure).

La gamma 3020 è stata presentata da Buffalo Technology nel mese di settembre 2019. È stata introdotta con l’idea di affiancare le più veloci e costose TS5xxx e TS6xxx, offrendo un importante valore aggiunto, proponendosi come best buy per gli studi professionali, le micro imprese e le piccole imprese.

La famiglia 3020 raccoglie l’eredità dei modelli 3010 e si contraddistingue per l’adozione di un microprocessore quad-core a 1,4 GHz. Oltre al processore Annapurna Labs, comune a tutta la famiglia 3020, anche la dotazione di RAM da 1 GByte DDR3 costituisce un tratto caratteristico della serie.

NAS con connettività 2.5 GbE – Piattaforma

Interfaccia grafica Buffalo

Esteticamente, l’intera famiglia TeraStation oggi in produzione si affida a un design lineare, che privilegia materiali robusti e finiture curate. Anche in questo caso, il NAS desktop è assemblato all’interno di un solido chassis laminato in acciaio, con anta frontale con filtro antipolvere e serratura, e cassetti in metallo.

Rispetto alle versioni superiori, manca il display, ma i LED frontali riportano chiaramente lo stato di attività delle due LAN, eventuali errori e l’accesso ai dischi.
L’azienda propone tre differenti versioni, rispettivamente con due drive Serial Ata (nel nostro caso Seagate IronWolf ST1000VN002) da 1, 2 o 4 TByte e una capacità totale non formattata di 2, 4 e 8 TByte.

Gestione dischi e backup

Ricordiamo che Buffalo è tra i pochi fornitori a proporre soluzioni complete di dischi e si occupa di fornire garanzia estesa anche sui drive in caso di guasti. Un vantaggio non di poco conto quando si tratta di dover risolvere rapidamente un possibile problema con lo storage dell’ufficio (servizio hot-swap per la sostituzione a caldo di eventuali dischi danneggiati che, per i primi tre anni, sono coperti dall’esclusiva formula di garanzia VIP comprensiva della sostituzione diretta a domicilio).

La disponibilità di due sole unità consente di realizzare RAID 0 o 1, o di lavorare in modalità JBOD per cumulare la capacità totale dei dischi senza realizzare uno specifico schema di protezione dei dati.

Backup e replica costituiscono le mansioni primarie per questo tipo di device, ideale per il backup dei PC, tramite NovaBackup Buffalo edition, che include una licenza server e dieci workstation. Le nuove TeraStation 3020 offrono le funzionalità di Rsync e quelle di Replica. L’intera gamma dispone inoltre di funzioni evolute, quali il Duplex Firmware, che irrobustisce l’operatività del NAS replicando il firmware operativo su disco fisso e memoria non volatile. In più, con la funzionalità “Boot Authentication” è possibile abilitare l’accesso ai dati immagazzinati solo quando si è collegati a network conosciuto.

NAS con connettività 2.5 GbE – Test

Per mettere alla prova la TeraStation 3220DN abbiamo ricreato un possibile ambiente di lavoro, sfruttando la capacità dei due drive da 1 TByte in modalità mirror (RAID 1), a beneficio della sicurezza dei dati.
L’infrastruttura di rete include lo switch 10 GbE Buffalo BS-MP2008. Il dispositivo vanta 8 porte multi-Gig, ed è capace di lavorare in modalità auto-sensing a 1 – 2,5 – 5 e 10 Gbps, in funzione degli adattatori e dei cavi utilizzati. Il server di riferimento utilizzato adotta CPU AMD a 3,5 GHz, 8 GByte di RAM, storage interno SSD, LAN 10 GbE Asus XG-C100C e ambiente operativo Windows 10 Pro.

Sul fronte usabilità, l’interfaccia lineare delle TeraStation aiuta gli utenti, anche i meno esperti, a definire percorsi e automatismi. Per contro, proprio l’interfaccia si conferma, come già visto in passato, un po’ troppo macchinosa e lenta nella risposta. Il sistema richiede tempo per attività comuni, come la formattazione o la rimozione di un drive rimovibile (attività che, tra l’altro non è possibile fare contemporaneamente se sono collegate due unità esterne).
Il processo di backup può essere programmato con un buon tasso di granularità.
Ad esempio, la formattazione di un drive esterno non consente di procedere su altre attività mentre la cancellazione viene eseguita in background.

Le prestazioni del dispositivo

Prestazioni

In termini di performance, l’uso di una interfaccia a 2,5 GbE offre significativi vantaggi, con performance di picco che raggiungono i 300 MB/s e velocità tra le 2 e le 3 volte superiori rispetto alla LAN 1 GBit, come evidenziato nei grafici riportati in questa pagina.

NAS entry con connettività 2.5 GbE

La TeraStation si comporta bene anche abilitando la crittografia dei dati, con prestazioni che si riducono solo del 2% – 4%.

NAS entry con connettività 2.5 GbE

Sul fronte consumi, lo storage vanta assorbimenti sempre molto contenuti, con picchi di 23,7 W e 15 W quando in idle.

NAS con connettività 2.5 GbE: il modello in prova (TS3220DN0202-EU), con due drive da 1 TByte può costituire un inizio per la protezione dei dati degli uffici. Il prezzo di 319,90 (IVA esclusa), permette a tutti di integrare un sistema sicuro ed efficace e di abilitare schemi di backup e condivisione dati.
Le varianti con drive da 2 e 4 TByte possono soddisfare gli ambienti con maggiori quantità di dati, a cifre comunque vantaggiose (rispettivamente 369,90 e 469,90 IVA esclusa). Le piccole versioni desktop sono inoltre ideali per le sedi distaccate o per irrobustire meccanismi di replica remota.
Ricordiamo che la gamma 3020 include varianti a quattro bay con capacità lineari massime di 32 TByte, oltre a modelli rack 1U con la medesima capacità massima.

Punteggio

72
su 100

PRO

LAN 2,5 GbE; Rapporto prezzo/performance; supporto backup remoto, cloud e su dispositivo rimovibile; supporto crittografia; setup granulare.

CONTRO

L’interfaccia di gestione è semplice ma macchinosa; Ridotto multi-tasking della GUI; manca display; manca una USB frontale.

 

Caratteristiche generali
ProduttoreBuffalo Technology
ModelloTeraStation TS3220DN
Sito webhttp://www.buffalo-technology.it/it/
Prezzo (IVA esclusa)modello in prova: TS3220DN0202-EU (euro 319,90) / TS3220DN0402-EU (euro 369,90) / TS3220DN0802-EU ( euro 469,90)
Dimensioni170 x 170 x 230 mm
Peso4,8 Kg
Caratteristiche tecniche
Numero drive bay2
Tipo drive3,5″ / SATA 3 (2 drive Seagate IronWolf ST1000VN002 da 1 TByte già installati di serie)
Livelli RAID supportatiJBOD / RAID 0 / RAID 1
CPUAnnapurna Labs / 1,4 GHz / Quad Core
RAM / RAM max.1 GByte DDR3 / non espandibile
Numero / tipo interfacce di rete1x Gigabit Ethernet + 1x 2,5 GbE (10GbaseT)
Protocolli di rete supportatiCIFS / SMB, AFP (v3.3) / NFS (v3) / FTP / SFTP / iSCSI / SNMP
Porte USB / eSATA2x USB 3.0 / no
Altre interfacceno
BackupApple TimeMachine / Dropbox / Dropbox Business / Amazon S3 / repliche continue, backup temporale / failover remoto
Supporto iSCSI
Supporto Microsoft AD
Consumo energeticoMax 85 W / medio: 33 W / inattivo: 30W / modalità risparmio: 0,9 W