Il processo di integrazione di Irideos si perfeziona con Clouditalia

Dall’integrazione di diversi operatori di telecomunicazioni, nasce un hub che fa leva su un’avanzata piattaforma tecnologica.

Avalon Campus si espande

Da novembre il polo di servizi Irideos, per aziende e PA, completa il processo di integrazione con l’incorporazione di Clouditalia.Infatti il processo di integrazione delle realtà acquisite da Irideos negli ultimi anni si conclude con la fusione per incorporazione di Clouditalia e della controllata Noitel Italia, l’operatore mobile virtuale (MVNO).

Processo integrazione Irideos

Irideos compie così un passo fondamentale del progetto fortemente voluto da F2i, il principale fondo infrastrutturale operante in Italia. Ovvero la creazione di un nuovo polo ICT italiano dedicato alle aziende e alla Pubblica Amministrazione. Un polo che nasce dall’aggregazione di diversi operatori di telecomunicazioni operanti sul territorio italiano, tra cui appunto Clouditalia.

Processo integrazione Irideos – le novità

Irideos è oggi, in Italia, uno tra i più grandi operatori focalizzati sulla clientela business, in grado di partecipare a bandi e gare di qualsiasi dimensione, sia pubblici che privati. Una possibilità che fa leva su un’avanzata piattaforma tecnologica che integra fibra ottica, data center, cloud e servizi gestiti.

Danilo Vivarelli, Amministratore Delegato di Irideos
Sono soddisfatto di aver portato a compimento questa fase del progetto  integrando e valorizzando in Irideos anche le competenze, l’offerta e le infrastrutture di Clouditalia. Ora la sfida si concentra sulla crescita strutturale, facendo leva sulla nostra natura di operatore integrato in grado di offrire soluzioni complesse che vanno dalla SD WAN al multicloud. Senza dimenticare l’ampliamento di infrastrutture chiave come l’Avalon Campus, il più grande Internet hub privato in Italia.