La rete 2.5 G per i professionisti, QNAP TS-453D e TL-D400S

La rete 2.5 G per i professionisti

Con TS-453D e l’enclosure esterno TL-D400S, QNAP propone un binomio vincente, in grado di offrire sicurezza e scalabilità a costi contenti per il business.

Poter disporre di una soluzione di storage altamente versatile, veloce e, tutto sommato, economica è il desiderio di molteplici ambienti di lavoro. Ciò è vero soprattutto per le realtà più piccole e con modesti budget.
La crescente necessità di spazio dove archiviare i dati è ormai palese, ma è sempre più difficile orchestrare file e documenti in modo rigoroso, in particolar modo se non si dispone degli strumenti giusti.
Molte realtà professionali, ancora oggi ancorate a schemi di lavoro obsoleti, continuano ad effettuare backup e replica manualmente o in modo semi-automatico. Ciò riduce l’efficacia del salvataggio e introduce numerose variabili che possono limitarne l’affidabilità nel lungo periodo.

Fotografi, editor grafici, video maker, montatori e tutti coloro che lavorano con file di grosse dimensioni, affiancano alle note problematiche di carenza di spazio, la necessità di muovere i documenti a velocità elevate.
Se, fino ad oggi, le soluzioni hard disk USB hanno retto il passo coi tempi, un solo disco esterno non può più competere in termini di capacità e resilienza con i più evoluti DAS e NAS.

Un ragionamento analogo può essere applicato anche agli uffici di modeste dimensioni, gli artigiani, i liberi professionisti e le sedi distaccate di realtà più estese.
Se i dati sono il carburante per il business, le aziende sono tenute a mettere in campo tutti i necessari strumenti per salvaguardarli.

Storage NAS ed enclosure Serial Ata 3

La rete 2.5 G per i professionisti
QNAP TS-453D con due unità SSD WD SA500 da 1 TByte.

Il TS-453D in prova fa parte della rinnovata gamma x53D, che include il modello a due bay drive TS-253D e quello a 6 unità TS-653D. Come altri NAS mainstream del listino QNAP, anche questi tre device vantano una architettura flessibile, a basso consumo ed espandibile.

In questo caso la CPU Intel Celeron J4125 offre tutto il necessario per una elaborazione dati fluida in ambienti con meno di 30 utenti. Il processore a 14 nm vanta quattro core a 2 GHz, che possono arrivare a 2,7 GHz in base alle condizioni termiche e di lavoro. Il sistema ospita 4 MByte di cache, una GPU Intel UHD 600 e il controller per la RAM DDR4, fino a un massimo di 8 GByte.
Il supporto per istruzioni a 64 bit e la virtualizzazione sono dunque parte integrante della CPU Intel che, in un package FCBGA1090 si distingue per una grande flessibilità d’uso e un TDP contenuto in appena 10 W.

Ma, pur se interessante e annunciata solo pochi mesi fa, la CPU non è il “piatto forte” del TS-453D. Nonostante un prezzo contenuto e un formato compatto, questo NAS offre almeno due funzionalità solitamente presenti nei modelli di fascia superiore della concorrenza.

Il primo aspetto ad attrarre il nostro interesse è certamente la disponibilità di due adattatori di rete 2,5 G di serie. La macchina permette dunque di effettuare load balancing o aggregazione, assicurando comunque prestazioni superiori rispetto alla rete Gbit standard. Si tratta di un aspetto importante, dato che switch e adattatori multi-gigabit sono sempre più diffusi. Non solo, con la cablatura standard Cat.5e è possibile sfruttare bene la velocità di 2,5 Gbps, senza dover forzatamente sostituire l’impianto di rete (naturalmente per ottenere il massimo consigliamo cavi Cat.6a schermati).

A questo si affianca un plus distintivo, la presenza di uno slot di espansione PCI Express x2 Gen 2, studiato per accogliere schede LAN, acceleratori SSD e connettori per enclosure esterni.
La macchina vanta inoltre 4 GByte SoDimm DDR4, eventualmente espandibili a 8 GByte, oltre a una uscita HDMI, 3 USB 2.0 e 2 USB 3.2 Gen 1.

La rete 2.5 G per i professionisti, TL-D400S, espansione facile

Se lo spazio messo a disposizione dal TS-453D dovesse esaurirsi nel tempo e se non fosse possibile fare una migrazione RAID per svariati motivi, è possibile puntare su una espansione ad alte prestazioni.
È il caso del TL-D400S, un enclosure attivo esterno con interfaccia Serial Ata 3 di tipo SFF-8088. Lo chassis desktop può essere popolato con un massimo di quattro drive da 2,5” o 3,5”, per una gestione seamless dello spazio storage.

La rete 2.5 G per i professionisti
TL-D400S

Grazie all’integrazione di una scheda QXP PCIe all’interno del NAS e alla presenza di un cavo dedicato SFF-8088, il box esterno può essere collegato e configurato in pochi minuti. In particolare, adottando la medesima combinazione scheda+cavo, il TL-D400S può essere configurato per un uso su server e workstation Windows o Linux Ubuntu.

La rete 2.5 G per i professionisti
Per i test abbiamo usato due hard disk WD40EFAX da 4 TByte in configurazione RAID 1.

In caso di utilizzo su postazioni di questo tipo, QNAP propone JBOD Manager, una piattaforma che permette di tenere sempre sotto controllo le funzionalità e l’integrità dell’intero array.

In entrambi i casi, comunque, il collegamento SFF supporta quattro canali Serial Ata 6 Gbps (per un totale di banda di 24 Gbps); una soluzione nettamente più veloce rispetto agli enclosure di tipo USB ed eSATA.

I cavi 8088
Il connettori del cavo CAB-SAS10M-8088 da 1 metro.

La piattaforma TL SATA JBOD supporta il trasferimento multi-linea. In questo modo, ciascuna linea seriale si connette direttamente a una singola unità Serial Ata, realizzando un canale veloce 1:1.

Per abilitare un simile schema di lavoro, QNAP mette a disposizione l’adattatore QXP-400eS, che abbiamo ricevuto per i test, assieme al cavo specifico CAB-SAS10M-8088 da 1 metro (e venduto come accessorio separato).

QXG Serial Ata
Adattatore QXP-400eS

La scheda rappresenta la base del listino per connessioni Serial Ata e si affianca ai modelli a 8 e 16 canali. La connessione con l’host di sistema avviene tramite PCI Express x2 Gen3, in grado di offrire una massima larghezza di banda di 16 Gbps.
La board è supportata dai NAS QNAP abilitati con QTS 4.4.2 o successivo, Windows 8 / Windows Server 2012 R2 o successivi e Linux con Kernel 3.10 o più recente. La scheda vanta una circuiteria compatta low profile e staffe per il montaggio in case standard e a basso profilo.

La rete 2.5 G per i professionisti, configurazione e possibilità d’uso

QNAP TS-453D consente dunque di supportare le imprese e i professionisti che necessitano di grandi spazi di archiviazione e di spostare documenti ad alta velocità. Questo grazie alle doti hardware interessanti ma soprattutto al versatile sistema di gestione QTS, qui in versione 4.4.2.1320.
Oltre a poter assolvere ad archivio affidabile per la condivisione di cartelle e aree di lavoro per i team, la piattaforma può essere usata per l’accesso remoto da parte di lavoratori in mobilità. La base hardware si presta a una gestione versatile di snapshot, backup programmati e alla sincronia con servizi cloud. In questo modo, gli asset aziendali possono essere messi al sicuro, secondo differenti logiche e in rapporto alle esigenze del cliente.

Come sempre, riassumere tutte le funzionalità QTS in un solo articolo non aiuterebbe a focalizzarsi sulle vere potenzialità della soluzione QNAP.
Per questo motivo, abbiamo ipotizzato uno schema di lavoro che può avvicinarsi a quello di molti studi fotografi, di videomaker e di professionisti che devono velocizzare l’accesso ai dati, sotto ogni aspetto.

La rete 2.5 G per i professionisti, test e considerazioni

Nel nostro caso, lo storage NAS TS-453D, dotato di due drive SSD WD RED SA500 da 1 TByte ciascuno, è stato configurato in modalità RAID 1. Una simile configurazione assicura la protezione del dato e permette di sfruttare al meglio le potenzialità degli adattatori 2,5 G.
Analogamente, TL-D400S, munito di due hard disk WD40EFAX da 4 TByte, è stato gestito direttamente dal NAS, tramite l’adattatore QXP-400eS.

Il setup iniziale è facile: non c’è margine di errore nel processo di installazione della scheda e di connessione dell’array esterno. Questo è certamente uno dei punti di forza di questo binomio.
Sfruttando dunque il NAS come repository ad alta velocità è possibile sfruttarlo al massimo su rete 2,5 G per lo streaming video con transcodifica hardware Plex, ma anche per la sincronia permanente tramite l’App Qsync.

La rete 2.5 G per i professionisti: grazie all’integrazione di importanti feature e software di sicurezza, come Clam AV, Malware Remove App e, opzionalmente anche McAfee antivirus, questa soluzione è ideale per irrobustire la security a livello di file. Ciò vale anche per gli smart worker, che possono usare strumenti quali, per esempio KoiMeeter, QuWAN e QVPN Service, e altre suite, che abbiamo utilizzato per un recente test incentrato sulla produttività dei lavoratori remoti e l’home office.

Tra le numerose opportunità offerta dal QTS e dal nuovo NAS TS-453D, è possibile accelerare di molto la produttività giornaliera usando il motore di ricerca universale Qsirch. Il tool, disponibile per Mac e Windows, permette di beneficiare del meccanismo di indicizzazione di tutti i file contenuti nel NAS. Terminata l’indicizzazione preliminare, il sistema può essere utilizzato tramite browser, App mobile, e attraverso il Finder Mac. La piattaforma si differenzia per la possibilità di effettuare ricerche attraverso un granulare meccanismo di filtri.

La velocità di Qsirch
Per questo test abbiamo avviato la ricerca su una cartella di rete con 17.015 file e (totale 11,6 GByte) di dimensioni variabili. Qsirch si è dimostrato mediamente il 33% più veloce della tradizionale ricerca di Windows.

È inoltre possibile generare e gestire regole specifiche, nonché batch di lavorazione dei file. L’obiettivo, pienamente raggiunto, è quello di trovare rapidamente i file necessari, risparmiando tempo e incrementando la produttività giornaliera.

Qsirch, anche per Chrome e FInder
All’atto pratico, la ricerca tramite Web e plugin Chrome è quasi immediata, anche per cartelle con migliaia di file. La possibilità di selezionare differenti variabili per la ricerca rende il sistema nettamente più veloce e affidabile rispetto al “cerca” di Windows.

La rete 2.5 G per i professionisti, test e considerazioni

Per le prove abbiamo usato la consueta piattaforma di prova con workstation AMD a 4 GHz, 8 GByte di RAM, storage flash e adattatore di rete a 10 GbE. Oltre ai cavi LAN schermati CAT.6a, abbiamo adottato lo switch 10G Buffalo BS-MP2008.

Le prestazioni di lettura e scrittura (RAID 1 per entrambi i dispositivi), si sono dimostrate allineate alle aspettative. Il NAS con array SSD, sfiora i 300 MB/s in scrittura e i 272 MB/s in lettura.

Velocità a 2,5 G

L’accesso a banda larga al TL-D400S permette di rimuovere ogni collo di bottiglia (tipico dei device USB 3.0). L’enclosure esterno raggiunge i 291 MB/s in lettura e i 253 MB/s, grazie a una gestione intelligente della cache dei dischi a alla possibilità di sfruttare l’intera larghezza di banda Seriala Ata 3.

Enclosure esterno ad alte prestazioni

In accesso a DB di dimensioni variabili, le prestazioni rimangono sostenute quando si lavora su file di poche centinaia di MByte, mentre calano in modo evidente, soprattutto in scrittura.

Accesso QNAP a DB

Le due unità possono essere indirizzate come un unico NAS ma mettono a disposizione una larghezza di banda variabile in funzione del carico, nonostante condividano un’unica connessione Ethernet 2,5 G.

Banda Cumulata NAS e enclosure

Dalle nostre prove, caricando i due storage pool con workload eterogenei, abbiamo ottenuto una banda cumulata effettiva di 425,9 MB/s in lettura e 324,8 MB/s in scrittura. I due device possono dunque lavorare di concerto, oppure gestire indipendentemente attività anche molto diverse tra loro.

Banda Cumulata NAS e enclosure scrittura

In termini di usabilità, se, come nel nostro caso, il TL-D400S è connesso direttamente al NAS QNAP, ne rappresenta una estensione diretta. Tutti i messaggi relativi a manutenzione, configurazione o possibili problematiche sono accentrati all’interno dell’interfaccia QTS. Un vantaggio non da poco per gli admin che devono mantenere l’infrastruttura.

https://techfromthenet.it/2020/04/16/qnap-tl-usb-jbod-espandibilita-e-performance-per-nas-e-pc/

La rete 2.5 G per i professionisti. A livello costruttivo, i due dispositivi si caratterizzano per l’uso di un’unica grossa ventola termoregolata, un particolare che li rende efficienti e silenziosi. Il corpo è compatto anche per via della scelta di mantenere l’unità di alimentazione esterna.

Il consumo dei device è contenuto
I due device, nella configurazione di prova, vantano un assorbimento sempre molto contenuto. Il consumo istantaneo è espresso in Watt.

TS-453D vanta un look moderno, anche se la paratia frontale non risulta particolarmente agevole per le attività di manutenzione e soggetta a possibili graffi. Il NAS, inoltre adotta cassetti per HDD in plastica di qualità migliorabile e privi di blocco singolo (che invece c’è per la paratia frontale, ma sempre di plastica).
L’enclosure TL-D400S ha un’estetica che riprende le linee canoniche QNAP. Bene per i cassetti con chiave, peccato che anch’essa sia di plastica e le serrature non siano così pratiche da usare. Entrambi i prodotti sono privi di display.

Nel complesso, con questa accoppiata, QNAP dimostra come sia possibile velocizzare la rete dei piccoli uffici e il lavoro di professionisti e prosumer con budget ridotto. La rete 2,5 G può essere infatti un valido upgrade low-cost rispetto a quella standard Gigabit.

Punteggio

86
su 100

PRO

Elevata velocità di trasmissione; scalabilità ed espandibilità; silenziosità; buon rapporto prezzo/caratteristiche; numerose funzionalità QTS; consumi contenuti.

CONTRO

Entrambi: manca display; TS-453D: paratia frontale poco pratica, cassetti in plastica e privi di serratura; TL-D400S: serrature e chiavi in plastica.

 

Caratteristiche generali
ProduttoreQNAP Systems
ModelloNAS / Enclosure / SATA Card
Sito webwww.qnap.com
Prezzo (IVA esclusa)TS-453D-4G euro 549,00 / TS-453D-8G euro 649,00
TL-D400S euro 299,00