Qlik Cloud Data Integration per le strategie aziendali basate su dati

La piattaforma connette tutte le applicazioni e le fonti di dati aziendali al cloud, creando un Data Fabric aziendale.

data integration

Qlik Cloud Data Integration è un  Enterprise Integration Platform as a Service (eiPaaS), che permette di promuovere e sviluppare strategie aziendali basate su dati. La soluzione permette di promuovere e sviluppare strategie aziendali basate su dati grazie ad un Data Fabric in real-time che connette insieme tutte le applicazioni e le fonti di dati aziendali al cloud

Qlik Cloud Data Integration

James Fisher, Chief Product Officer di Qlik
Per consentire alle organizzazioni di sfruttare appieno la potenza dei loro dati, è fondamentale migliorare l’accesso, le operazioni in real-time. Oltre la trasformazione avanzata dei dati stessi tra diverse fonti e sistemi aziendali. Qlik Cloud Data Integration aiuta a creare un Data Fabric in tempo reale da qualsiasi fonte e destinazione dei dati. Sfruttando la potenza del cloud per consentire a tutti i membri dell’azienda di prendere delle decisioni migliori basate sui dati.

I servizi SaaS

Qlik Cloud Data Integration è un insieme di servizi SaaS progettati per analytics e data engineer che implementano iniziative di integrazione e trasformazione digitale aziendale. I servizi danno origine a un data fabric che li unifica, li trasforma e li distribuisce all’interno di un’organizzazione tramite pipeline di dati flessibili, governate e riutilizzabili. Queste pipeline sono essenziali per i progetti moderni e fondamentali per il business, per l’intelligenza artificiale e per i progetti di analytics e strategici.

Qlik Cloud Data Integration, la funzione dei pipeline

Qlik Cloud Data Integration rende ancora più semplice trovare i dati, trasformarli, gestirli e distribuirli dal momento che utilizza un insieme comune di servizi cloud. Essi si integrano con tutte le principali piattaforme cloud, tra cui AWS, Databricks, Google Cloud, Microsoft Azure Synapse e Snowflake. Indipendentemente dall’architettura dei dati utilizzata, Qlik Cloud Data Integration fornisce il Data Fabric per allineare e fornire qualsiasi dato rilevante, sia on-premises che nel cloud, alle applicazioni e ai sistemi attraverso qualsiasi opzione di consegna:

  • Real-time Movement. Grazie al motore change data capture (CDC) di Qlik, i dati modificati più attuali e rilevanti vengono trasferiti nel cloud in modo efficiente e su scala insuperabile.
  • Trasformazione avanzata. Trasforma rapidamente i dati grezzi in dati pronti per l’analisi grazie all’SQL autogenerato e push-down. Funziona creando una pipeline riutilizzabile di modelli di dati e regole di qualità, e automatizza la generazione e l’esecuzione del codice SQL per soddisfare modelli di dati, mart o i formati personalizzati progettati dall’utente.
  • Catalogo e Lineage. Con a una solida gestione dei metadati e al lineage, è possibile capire da dove provengono i dati, come sono stati trasformati. Se vengono utilizzati dalle persone giuste dell’azienda e per lo scopo corretto, aumentando così la sicurezza e l’utilizzo dei dati.
  • API Automation. Fornisce un’interfaccia visiva no-code per automatizzare i flussi di lavoro per le applicazioni cloud e le API dei dati. Sono disponibili modelli precostituiti per i casi d’uso dell’ingegneria dei dati, tra cui l’ETL inversa e la sincronizzazione di cataloghi multi-vendor.

Qlik Cloud Data Integration per le strategie aziendali basate su dati

Secondo una nuova ricerca condotta da GigaOm, l’approccio di Qlik all’integrazione dei dati fornisce una base essenziale per un data fabric moderno. Garantendo un rapido time to value e un ROI grazie a:

  • Riduzione del carico di lavoro di data engineer e IT FTE del 25%, grazie all’aggregazione di enormi quantità di dati da più fonti.
  • Risparmio del 65-70% dei tempi di scoperta, analisi e implementazione dei dati da parte di data analyst e data engineer
  • Aumento dell’efficienza della gestione dei dati del 20% nel secondo anno e del 33% nel terzo anno
  • Vantaggi in termini di integrazione e governance dei dati: 60% nel secondo anno e un ulteriore 25% nel terzo anno.