Monitoraggio storage, come eseguirlo al meglio con PRTG

L’archiviazione dei dati e la sua sicurezza acquisiranno grande importanza. Ma cosa è necessario monitorare del sistema storage e quale il supporto del PRTG?

Monitoraggio storage

Chiara Ornigotti, Senior Sales Manager Southern Europa di Paessler, ricorda l’importanza crescente dei Big Data e l’attenzione al PRTG.

Sempre più dati vengono creati in tutto il mondo ogni anno. Mentre nel 2018 sono stati generati 33 zettabyte di dati, le previsioni stimano che nel 2025 ne saranno generati circa 163.
Di questi ultimi, il 20% sarà fondamentale per la nostra vita quotidiana e un altro 10% sarà ipercritico, cioè necessario per la continuità della vita quotidiana.
Inoltre, entro il 2025, ogni persona con accesso a Internet interagirà con i dispositivi di rete in media 4.800 volte al giorno, pari a un’interazione ogni 18 secondi.

Ciò è dovuto principalmente al rapido sviluppo di sistemi embedded e Internet of Things (IOT).
Questi numeri danno al termine “Big Data” un significato completamente nuovo.
E dimostrano anche che i sistemi di archiviazione e la loro sicurezza acquisiranno enorme importanza in quanto stanno alla base della maggior parte delle tecnologie future.
Vediamo dunque cosa è necessario monitorare delle infrastrutture storage e come PRTG può offrire supporto.

Monitoraggio storage

Requisiti dei sistemi di storage e cosa deve essere monitorato

Un’infrastruttura storage può avere dimensioni e architetture diverse. Le aziende più piccole di solito hanno uno o due server per lo storage. Mentre quelle più grandi utilizzano sistemi di storage di produttori leader come Dell, NetApp, EMC o HP. Soprattutto con sistemi più grandi, ci sono più possibilità di archiviare i dati in modo ridondante e di archiviare grandi quantità di dati in modo efficiente.
La deduplicazione è una tecnica che i produttori di tali sistemi considerano molto importante.
Inoltre, è necessario prendere in considerazione una Hyper Converged Infrastructure (HCI). Per un numero sempre maggiore di aziende, questi sistemi sono un’alternativa a classici server, poiché includono tutti i componenti necessari.

Monitoraggio storage, è necessario monitorare:

  • Disponibilità. Non solo il sistema nel suo insieme deve essere accessibile. Lo devono essere anche i singoli componenti. Un esempio è un Host Bus Adapter HBA), che può portare a un accesso ridotto in un ambiente multi-path o persino a una perdita completa dell’accesso ai dati in un ambiente single-path.
  • Capacità. La capacità si riferisce alla quantità di risorse disponibili per lo storage. Monitorando la capacità, è possibile prevenire i guasti prima che si verifichino. Ciò può eliminare il rischio di performance ridotte e il guasto di applicazioni o servizi.
  • Performance. Il monitoraggio delle performance valuta l’efficienza dei vari componenti. Per garantire un accesso ottimale a un sistema di storage, non è sufficiente monitorare solo il sistema stesso. Anche  tutti gli altri componenti di un data center devono funzionare in modo efficiente. Altri aspetti da monitorare sono, ad esempio, l’utilizzo della CPU di server e switch, i tempi di risposta delle applicazioni, il carico di lavoro della rete.
  • Sicurezza. Il monitoraggio della sicurezza non implica solo il monitoraggio e la prevenzione dell’accesso non autorizzato. Assicura anche che le informazioni sensibili possano essere visualizzate solo da persone precedentemente autorizzate. Allo stesso modo, bisogna assicurarsi che i dati non vengano manipolati o alterati durante la trasmissione. Inoltre, la sicurezza fisica deve essere sempre garantita, monitorando i lettori di badge e le telecamere di sicurezza.
  • Monitoraggio di un sistema di storage. PRTG offre sensori che aiutano a monitorare tutti questi parametri dello stack di archiviazione. Oltre ai sensori per dischi singoli e volumi, sono disponibili anche numerosi sensori per il monitoraggio dei sistemi di storage dei principali produttori. Ciò consente di visualizzare a colpo d’occhio non solo la capacità di storage disponibile, ma anche lo stato di integrità del sistema.

Monitoraggio storage

Come già accennato, non è sufficiente monitorare solo il sistema di storage, poiché molti altri componenti hardware possono condizionare il suo funzionamento. Poiché le prestazioni di un sistema di storage sono fortemente influenzate dal carico della rete e la larghezza di banda gioca un ruolo importante in questo caso, la comunicazione con i singoli componenti della rete avviene su diversi tipi di hardware.

Tuttavia, non dovremmo dimenticare che anche il file system può influire sulle prestazioni di un sistema di storage ed è bene tenerlo monitorato.
Oltre a noti file system come NTFS o REFS per Windows, il file system (Win) Btrfs sta ottenendo sempre maggiore attenzione.
Sviluppato originariamente per sistemi Linux e commercializzato come successore di ext4, può essere utilizzato anche per Windows dal 2017.
er monitorarlo, PRTG mette a disposizione numerosi script, plugin o template che possono essere utilizzati in base alle esigenze.

Un sistema di storage è una parte essenziale dell’infrastruttura IT per molte aziende e varia in termini di tecnologia, design e supporti di archiviazione utilizzati.
La memorizzazione e l’accesso ai dati sono fondamentali per le attività quotidiane. Questo è il motivo per cui il mercato dei sistemi di storage è molto ampio e complesso e la scelta del sistema giusto può risultare difficile.
Indipendentemente dalla modalità di archiviazione dei dati, è necessario monitorare il sistema di storage.
PRTG consente di monitorare il sistema con un gran numero di sensori predefiniti per diversi produttori e aiuta a rilevare i problemi in tempo per prevenire la perdita di dati.